Blog
cannabis biologica

Cannabis biologica: una scelta sana e naturale

Nel corso dell’ultimo anno, l’utilizzo della canapa a scopo medico, alimentare e cosmetico è risultato in continua crescita. Di conseguenza, è cresciuto anche l’interesse intorno a questa pianta e alle sue modalità di coltivazione. E sempre per questo motivo, si è cominciato a parlare con insistenza di cannabis biologica.

Come qualsiasi altra pianta, infatti, anche la cannabis sativa può essere coltivata in molti modi diversi, con alcuni approcci che implicano l’uso di pesticidi, diserbanti e altre sostanze chimiche, e altri che invece prediligono il ricorso esclusivo a prodotti e metodi naturali.

Noi di Erba del Chianti, per la passione che mettiamo nel nostro lavoro e per l’amore nei confronti delle nostre piante, abbiamo fatto una scelta ben precisa: come vedremo più avanti, coltiviamo la nostra cannabis in maniera al 100% naturale, per crescere delle piante sane e forti e per proporre ai nostri clienti dei prodotti salubri e di altissima qualità.

Vediamo di seguito perché la cannabis biologica è fondamentale per veicolare la “cultura della canapa” in Italia.

Scegli una cannabis 100% naturale: acquista ora nel nostro shop!

canapa biologica

Cannabis biologica: perché scegliere un prodotto naturale?

I vantaggi di una cannabis coltivata in maniera naturale e senza ricorrere ad agenti chimici sono molteplici e immediatamente evidenti. Ecco, in ogni caso, le principali motivazioni:

La cannabis naturale cresce più sana

Innanzitutto, i vantaggi di una coltivazione che predilige metodologie naturali vanno a favore delle stesse piante. Queste, invece di crescere in maniera magari più rapida e di certo più economica, ma comunque artificiale, possono accrescersi spontaneamente e con i loro tempi biologici, senza alcuna forzatura. Le piante hanno così la possibilità di irrobustirsi e di svilupparsi in maniera corretta, con tutta una serie di ricadute positive che vedremo di seguito.

La cannabis naturale è più sana

Gli utilizzi della canapa legale sono molteplici, dall’uso cosmetico a quello alimentare: si va dalla farina di canapa per preparare pizze, pane e focacce (scopri le nostre ricette) a shampoo, creme e balsamo per il benessere individuale. Si tratta, quindi, di prodotti che entrano a contatto con il nostro apparato digerente o con la nostra pelle. Insetticidi e pesticidi passano, in qualche misura, dalle coltivazioni ai consumatori finali, cioè gli uomini. Talvolta con conseguenze serie per il nostro organismo. Senza considerare i danni all’ambiente, causati dall’inquinamento delle terre e delle falde acquifere. Uno dei casi più eclatanti è quello del glifosato, che nonostante sia stato riconosciuto capace di alterare il DNA umano e animale, con effetto cancerogeno, è comunque ancora ampiamente utilizzato. La coltivazione naturale e biologica della cannabis, se effettuata correttamente, riduce sensibilmente i rischi per la salute e l’impatto sull’ambiente.

La cannabis naturale è più buona

Avendo più tempo per crescere e assorbire i nutrienti del terreno, la canapa naturale ha la possibilità di sviluppare appieno il proprio bouquet aromatico: il risultato è una cannabis legale ricca di terpeni e fortemente aromatica, dal profumo più intenso e dal sapore appagante. Una differenza che risulta evidente non soltanto agli esperti di canapa, ma anche a chi si approccia per la prima volta a questa pianta.

prodotti a base di cannabis

Come coltiviamo la nostra Erba del Chianti

Passando dalle parole ai fatti, vorremmo raccontarvi in breve come coltiviamo la nostra cannabis sulle assolate colline del Chianti, all’interno della nostra tenuta di famiglia.

Innanzitutto, ci concentriamo su un numero limitato di piante, per garantire a ognuna di esse la dovuta attenzione. In secondo luogo, cresciamo la nostra canapa all’aperto, al sole e all’aria della Toscana. Punto terzo, utilizziamo il meglio delle tecniche colturali disponibili per ottenere un prodotto di eccellenza. Per finire, evitiamo rigorosamente il ricorso a pesticidi, erbicidi e altre sostanze chimiche.

Pur crescendo in outdoor, coltiviamo le nostre piante di canapa all’interno di singoli vasi riempiti di humus di lombrico naturale al 100%, con apporto idrico dedicato: in questo modo possiamo rispondere al meglio alle esigenze specifiche di ogni esemplare.

Il nostro raccolto è protetto dalle intemperie da uno speciale telo che lascia filtrare le frequenze di luce utili all’accrescimento delle piante. Queste coperture sono però aperte lateralmente, in modo da garantire una corretta aerazione.

Dopo una lunga fase di accrescimento, non buttiamo via tutto il lavoro svolto raccogliendo le nostre piante in maniera frettolosa, con macchinari automatici: il raccolto, così come successivamente anche la pulitura, avviene esclusivamente a mano, così da non danneggiare i fiori e da non perdere i preziosi terpeni. Per finire, l’essiccazione avviene in ambiente sterile e sicuro, conforme agli standard alimentari.

Il risultato? Una cannabis naturale e di altissima qualità, come potete constatare dalla nostra farina, le nostre paste di canapa, i cosmetici all’olio di canapa e dalle nostre varietà più pregiate come il Classico, il SuperTuscan o il nuovissimo Magnum.